Neuroscienze e Neuromanagement Cosa, Come e Perché

05/10/2023 | 303

grafica-quadrifor_neuroscienze-e-neuromanagement-cosa-come-e-perche-03.jpg

Neuroscienze e Neuromanagement Cosa, Come e Perché
Di Silvio Malanga H2O – Human To Organization


“Le neuroscienze ci dicono che ...”
Frasi come questa sono sempre più frequenti e diffuse. Sempre più spesso le scoperte e gli insegnamenti delle neuroscienze ci offrono una prospettiva nuova, pratica e scientifica per comprendere quello che c’è dietro un comportamento, una decisione, un’abilità.
COSA
Le neuroscienze hanno l’obiettivo di analizzare, spiegare e misurare le dimensioni implicite dietro il comportamento motorio, cognitivo e affettivo delle persone.
Si tratta di una prospettiva di conoscenza e di applicazione estremamente potente, perché offre informazioni che derivano da un punto di vista unico e non a tutti visibile: la vista del cervello.
COME
Comprendere alcuni meccanismi del cervello può essere fonte illuminante di consapevolezza e di disposizione del nostro modo di pensare, decidere e agire.
Cosa succede quando abbiamo paura? Come prendiamo le decisioni? Cosa funziona la nostra attenzione? E la nostra memoria? Come possiamo cambiare un’abitudine?
Le neuroscienze hanno delle risposte!
Come e quando usarle?
Ogni volta in cui pensiamo possa essere utile scoprire principi, tecniche e strumenti di miglioramento delle persone (esempio? Potenziamento neurocognitivo) o dei processi aziendali (altro esempio? Nudging o neuro-design) per lavorare su noi stessi e su aspetti organizzativi.
Da questa intuizione ha origine il neuromanagament, l’utilizzo delle scoperte e degli strumenti propri delle neuroscienze nei processi e nelle dinamiche dell’organizzazioni.
Le neuroscienze sono un potentissimo strumento: non sono il fine di un progetto, ma il mezzo attraverso il quale gli obiettivi delle persone e delle organizzazioni possono venire raggiunti con più efficacia e più efficienza.
Formazione, sviluppo, gestione del cambiamento, reclutamento e selezione, gestione del conflitto, marketing e vendite ... ambiti di lavoro che hanno tanti aspetti ormai consolidati, certo, ma non perfetti: anzi, tutti con il forte bisogno di nuove prospettive e nuove soluzioni.
PERCHÈ
Ecco 3 ragioni.
Uno. Le neuroscienze permettono di scoprire e misurare anche aspetti intangibili, per monitorare cambiamenti e miglioramenti. Introducono prospettive e metodiche scientifiche.
Due. Sono strumenti che aumentano l’efficacia rispetto a molte soluzioni tradizionali.
 Un training con le neuroscienze può permettere una sperimentazione più potente, misurare l’apprendimento, rappresentare un livello di conoscenza di noi stessi più profondo e ricco.
Tre. Ci sono temi chiave nella vita organizzativa che richiedono un cambiamento. Processi cardine, attività centrali e competenze distintive che sono alla ricerca di nuove forme di evoluzione. Le neuroscienze possono portare una risposta e una direzione al grande bisogno di innovazione e di sostenibilità che tutti noi stiamo attraversando.

Se il tema ti interessa iscriviti al corso: STORYTELLING E NEUROSCIENZE


 Leggi il Magazine